la manutenzione nell'acquario marino

come e perché eseguire regolarmente la manutenzione degli acquari

Gli acquari, non essendo dei sistemi autosufficienti, richiedono delle operazioni di manutenzione periodica, alcune per il corretto funzionamento, altre per mantenere un aspetto sempre gradevole, pulito ed ordinato:

- ogni giorno integrazione di calcio e carbonati (se non si dispone di un reattore di calcio) ed alimentazione dei pesci (anche più volte al giorno a seconda delle specie);

- 2 volte a settimana pulizia dei vetri dell'acquario ed alimentazione dei coralli;

- ogni settimana pulizia dello schiumatoio ed integrazione degli elementi che si è deciso di integrare (magnesio, potassio, boro, stronzio, fluoro, ...), se presenti, lavare o sostituire i filtri meccanici (la lana di perlon, spugne,...);

vendita on line di acquari ed accessori per l'acquariofilia, pesci e coralli

- ogni mese cambio d'acqua, sostituzione del carbone attivo, controllo della salinità con rifrattometro, test dell'acqua dei parametri principali (pH, nitriti, nitrati, fosfati, calcio, kh, magnesio), e nel caso in cui non si utilizzi la sabbia sarà neccessario sifonare il fondo;

- ogni 3 mesi pulizia delle pompe - schiumatoio - plafoniera;

- ogni 6 mesi pulizia del refrigeratore;

- ogni anno sostituzione delle lampade.

Buon lavoro!!!

I testi e le fotografie sono di proprietà dell'autore.
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo sito, senza il consenso dell'autore.
Per informazioni scrivere a andreafanni@ymail.com