gli errori da evitare quando si sta allestendo un acquario marino

Quando ci si avvicina per la prima volta al mondo degli acquari, è bene fermarsi e cercare di capire come funziona un acquario prima di inziare a comprare vasca, filtri,... in modo tale da essere sicuri di comprare il materiale più adatto a ciò che desideriamo allevare.

Gli errori che si commettono più frequentemente sono:

- primo fra tutti non informarsi prima di effettuare gli acquisti (se state leggendo questo post probabilmente non è il vostro caso) cosa che nella migliore delle ipotesi porta a dover sostenere la spesa due volte, e se non ci si rende conto per tempo degli errori può portare alla perdita di alcuni animali;

- avere fretta, nel mondo degli acquari, è un errore che difficilmente fa risparmiare realmente tempo; introdurre degli animali troppo presto può allungare molto i tempi di maturazione e quindi ritardare la stabilizzazione dei valori;
vendita on line di acquari ed accessori per l'acquariofilia, pesci e coralli

- scegliamo la posizione corretta dell'acquario:
                   - non deve stare vicino a sorgenti di calore (pompe di calore, termossifoni,...)
                   - non deve ricevere l'irraggiamento solare diretto, inquanto in particolare nel periodo estivo può creare grossi problemi con la temperatura

- partiamo dalla scelta dell'acquario:
                   - le misure sono generalmente dettate dall'ambiente in cui uno vuole inserire l'acquario, ma nei limiti del possibile è bene evitare di realizzare acquari lunghi, stretti e alti (salvo casi particolari), inquanto sono più difficili da ossigenare;
                   - acquario aperto o chiuso? tralasciando la questione estetica, che è un problema di gusti personali, per gli acquari marini è meglio utilizzare acquari aperti per favorire l'ossigenazione e lo scambio gassoso in generale;

a questo punto vi consiglio la lettura dell'articolo: cosa serve per avviare un acquario marino?

- sottovalutare l'importanza delle rocce vive e dello schiumatoio (sono gli elementi più importanti in un acquario), su questi due elementi è bene non risparmiare mai. Se volete approffondire l'argomento potete leggere l'articolo su le rocce vive; per quanto riguarda lo schiumatoio vi consigli invece: come funziona lo schiumatoio;

- l'illuminazione deve essere quella più adatta all'ambiente che vogliamo ricreare, non esiste un illuminazione che va bene per ogni tipo di biotopo che vogliamo ricreare nel nostro acquario, ogni biotopo necessita di un' illuminazione particolare, di conseguenza prima si decide quali animali si desidera allevare e poi si sceglie l'illuminazione. Per la scelta dell'illuminazione vi consiglio di leggere: l'illuminazione nell'acquario marino;

- per capire quale tipo di filtraggio adottare vi rimando ad una guida ai principali tipi di filtraggio utilizzabili nell'acquario marino.

- un altro elemento importante, e che spesso si tende a sottovalutare, è la temperatura e quindi la scelta del refrigeratore, e, nel caso in cui vogliamo allestire un acquario tropicale sarà necessario il riscaldatore; Sia il riscaldatore che il refrigeratore vanno scelti in base al Delta termico, cioè la differenza di temperatura tra temperatura ambiente e temperatura desiderata in acquario;

-  a seconda del tipo di biotopo che si intende riprodurre nel proprio acquario è neccessario stabilire quale metodo utilizzare per il reintegro del calcio. Per chiarirvi le idee su le varie possibilità di reintegrazione del Calcio in acquario vi consiglio un articolo su: il Calcio nell'acquario marino

Per concludere vi rimando ad un articolo sulla manutenzione nell'acquario marino

Per ulteriori chiarimenti e/o aproffondimenti potete lasciare un commento qua sotto.

I testi e le fotografie sono di proprietà dell'autore.
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo sito, senza il consenso dell'autore.
Per informazioni scrivere a andreafanni@ymail.com