Il filtro polarizzatore

Come funziona e come si usa il filtro polarizzatore

Il filtro polarizzatore ha lo scopo di polarizzare la luce, saturando il blu del cielo ed il verde della vegetazione, mettendo così fortemente in risalto le nuvole ed aiuttandoci ad ottenere dei cieli plastici, ricchi di volumi e con una grande profondità.


Un'altra funzione importante è quella di eliminare o ridurre i riflessi da alcune superfici (chiaramete non è possibile far sparire un'immagine riflessa, ma solo agire sulla luce).

Questo risultato si ottiene girando la ghiera del filtro sino ad ottenere l'effetto desiderato.
I migliori risultati si ottengono quando la luce forma con l'obiettivo un angolo di 45°.

vendita on line di acquari ed accessori per l'acquariofilia, pesci e coralli
Il filtro polarizzatore può essere di due tipi:

- lineare
- circolare

Il filtro polarizzatore lineare è il modello "più vecchio" e può creare problemi nella messa a fuoco automatica.
Il filtro polarizzatore circolare è un'evoluzione del primo, e risolve i problemi della messa a fuoco automatica.

Il filtro polarizzatore può avere come effetto collaterale la riduzione della luce che raggiunge il sensore (o la pellicola) allungando i tempi di esposizione di alcuni stop (il numero di stop persi dipende dal modello del polarizzatore).

Nel caso in cui lo volessimo utilizzare per fotografare l'acquario aiuterebbe ad eliminare i riflessi di luce delle lampade sul vetro, ma non, ad esempio, il riflesso di una finestra o  di una persona.
I testi e le fotografie sono di proprietà dell'autore.
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo sito, senza il consenso dell'autore.
Per informazioni scrivere a andreafanni@ymail.com